Escursioni etna, tour etna, trekking etna Escursione etna, escursioni sull’etna, tour etna, trekking etna, etna vulcano

Notizie

I prodotti dell’Etna ed i loro utilizzi

Gustare i frutti del Vulcano in tutti i loro aspetti

La Sicilia, si sa, è un mix di colori e sapori. Quando si trascorre una vacanza qui dalle nostre parti i sensi vengono letteralmente travolti. Soprattutto il territorio etneo, grazie alla fertilità del terreno lavico, è ricco di prodotti alimentari e vinicoli di grande pregio: non mancano le varietà di frutta, vini pregiati e produzioni casearie rinomate.

I tipici fichidindia dell'Etna sulle cosiddette "pale"
Fichidindia

L’Etna ha una importanza di non poco conto per quanto riguarda le denominazioni d’origine e indicazioni geografiche: ricordiamo la “Doc Etna” per diverse tipologie di vino (che potete degustare partecipando al nostro tour “Etna & Wine“), la “Dop Monte Etna” per l’olio extravergine d’ oliva,e la “Dop” del pecorino siciliano, solo per riportare alcuni esempi. Altri prodotti vengono tutelati e promossi in quanto tra le principali risorse economiche del territorio etneo come succede ad esempio con il rinomato pistacchio di Bronte, che ha ottenuto la Denominazioni di origine protetta nel 2009.

Un prodotto tipico della zone etnea a Denominazione di origine protetta è anche il Ficodindia dell’Etna, che riceve tale denominazione nel 2003.
Attualmente il ficodindia trova terreno adatto soprattutto nei comuni della provincia di Catania, come S. Maria di Licodia, Belpasso e Adrano giusto per citarne qualcuno, ma è originario dell’America del Sud, quelle zone che vennero inizialmente erroneamente identificate come “Le Indie”. ecco spiegata l’origine del nome. Ed ecco anche spiegata la ragione per cui questo frutto trova terreno fertile alle pendici dell’Etna: perfettamente resistente al clima arido riesce a farsi strada tra le rocce ed il terreno lavico, nelle cosiddette “sciare”. Avrete anche notato la totale mancanza di tronco: il frutto cresce infatti alle estremità delle foglie, le cosiddette “pale” e chiunque voglia prenderne qualcuna deve fare attenzione a non dimenticare di indossare i guanti!
Come tutti i prodotti etnei il ficodindia è ricco di fibre e vitamine, soprattutto vitamina C, e sali minerali: per questo si tratta di un frutto che possiede proprietà diuretiche, antinfiammatorie ed antiossidanti.
Si possono trovare in commercio tre diverse varietà di ficodindia: la “sangiugna” a polpa rossa e succosa, la “Sulfarina” a polpa gialla, e la “Muscaredda” con polpa bianca. Questo frutto oltre ad essere consumato fresco trova impiego nella produzione di prodotti tipici locali: confetture, liquori e gelatine (la tipica”mostrada” siciliana).

Dove possiamo trovare il ficodindia ed i suoi prodotti?

E’ possibile trovare ed anche degustare questi prodotti a base di ficodindia in diverse sagre, la più conosciuta delle quali è sicuramente l’ Ottobrata Zafferanese, che viene allestita tutte le domeniche di Ottobre. Nello stesso mese viene organizzata anche la “Sagra del ficodindia” a Belpasso. In entrambe le manifestazioni trovate stand dimostrativi delle distillerie siciliane più conosciute, come per esempio quella dei Fratelli Russo o la distilleria Fichera.
Nei restanti mesi dell’anno potrete degustare questi dolci e liquori anche presso le pasticcerie del paese, tra le quali spicca una delle più antiche che si trova nella piazza principale di Zafferana Etnea “Donna Peppina”. Per acquistarli e portarli a casa diventa d’obbligo la tappa presso l’azienda agricola “Oro d’Etna”.

Volete scoprire questi luoghi e non sapete come raggiungerli? Potete usare il servizio di bus della compagnia Ast che parte dalla stazione di Catania, oppure chiedere un transfer ad una agenzia privata