Escursioni etna, tour etna, trekking etna Escursione etna, escursioni sull’etna, tour etna, trekking etna, etna vulcano

Il Vulcano Etna

Flora e fauna

L’area vulcanica e’ estremamente fertile, dal momento che la lava, depositandosi sul suolo, col passare del tempo rilascia molte sostanze nutritive, come i sali minerali, e, oltre queste, i detriti delle piante che la lava sommerge diventano per il terreno concimi naturali.
La vegetazione varia in base all’altitudine. Ai piedi del vulcano prosperano numerose colture di aranci, mandarini, limoni, ulivi, agavi, fichi d’india, nonche’ banani, eucalipti, palme, pini marittimi e viti, dalle quali si produce eccellente vino.

Sopra i 500 m crescono noccioli, mandorli, pistacchi, castagni che piu’ in alto lasciano il posto a querce, faggi, betulle, pini e alla caratteristica ginestra dell’Etna. La vera attrazione di questa zona sono le betulle capitate qui in seguito ad una lontana glaciazione. La betulla ama il sole, cresce solitaria o a gruppetti nei boschi radi di collina e montagna, associandosi a latifoglie e conifere. S’insedia su terreni aridi e spogli, preferibilmente acidi, con buona disponibilita’ idrica ed e’ molto resistente al gelo.In inverno il fusto contorto spicca per il bianco del suo tronco spoglio che contrasta con l’azzurro del cielo, in primavera invece si colorano di un verde tenue che risalta sul nero della lava.

Superati i 2100 m di quota ha inizio la zona semi-desertica dove si sviluppa lo Spino Santo (Astragalus siculus), piccolo cespuglio spinoso, a cui spesso si trovano associate variopinte varieta’ endemiche di viole, seneci e altri fiori che popolano le pendici dei crateri secondari.
Verso le punte piu’ elevate vi e’ il cosiddetto deserto vulcanico dove la neve e la lava fresca impediscono la crescita di qualsiasi tipo di vegetazione macroscopica.
L’area ospita una variegata fauna di piccoli mammiferi (istrici, volpi, gatti selvatici, donnole, martore, ghiri), volatili (gheppi, poiane, fringuelli, picchi, upupe), rettili, tra cui la vipera e insetti, moltissime farfalle tra le quali spicca l’Aurora dell’Etna (Anthocharis damone).